Flyer Marcatura CE
dal 1° novembre 2019

per porte esterne e fi nestre con requisiti di resistenza al fuoco
Standard di prodotto EN 16034 con proprietà tagliafuoco e / o tagliafumo
La marcatura CE sarà obbligatoria dal 1° novembre 2019

 
Campo di applicazione

Campo di applicazione

Campo di applicazione della EN 16034 / EN 14351-1

(Marcatura CE di finestre e porte esterne isolate termicamente con requisiti in termini di protezione tagliafuoco e / o tagliafumo)

Lo standard di prodotto EN 16034 "Porte, portoni e finestre con proprietà tagliafuoco e / o tagliafumo" può essere utilizzato a partire dal 1° novembre 2016 per la marcatura CE. Il bollettino ufficiale europeo del 28/10/2016 stabilisce che, a partire da tale data, la norma vale solo in relazione ai rispettivi standard di prodotto EN 14351-1 "Finestre e porte esterne senza proprietà di resistenza al fuoco e / o tenuta ai fumi" e EN 13241 "Portoni senza proprietà tagliafuoco e tagliafumo". I produttori possono pertanto commercializzare i prodotti con il marchio CE in tutt' Europa.

 

Oltre ai certificati di prova dell'azienda Forster Profilsysteme AG, è incluso anche un monitoraggio esterno del cliente (metalmeccanico / licenziatario) effettuato da un organismo di certificazione del prodotto notificato (Notified Body - NB) nonché un controllo di produzione in fabbrica (FPC) e relativo monitoraggio esterno.

 

I punti principali in breve (finestre / porte esterne):

  • Lo standard di prodotto EN 16034 regola le caratteristiche prestazionali di "Porte, portoni e finestre con proprietà tagliafuoco e / o tagliafumo" (ad es. EI230 / C5 / S200 / ecc.)
  • Lo standard di prodotto EN 14351-1 regola le caratteristiche prestazionali di "Finestre e porte esterne senza proprietà di resistenza al fuoco e / o tenuta ai fumi (ad es. carico dovuto al vento / permeabilità all'aria / tenuta all'acqua / ecc.)
  • Le vetrate (campi fissi) sono regolate ulteriormente a livello nazionale
  • La marcatura CE presuppone una certificazione del prodotto realizzato dal produttore (metalmeccanico / licenziatario) da parte di un organismo notificato (monitoraggio esterno)      Informazioni / Approfondimento: Consulenza tecnica Forster Profilsysteme AG
  • Forster Profilsysteme AG offre un corso di formazioni per licenziatari
  • Rapporto di classificazione europeo come base per la classificazione di E / EW / EI / C5 / S200 / Sa 
  • Entrata in vigore della EN 16034: dal 01/11/2016, marcatura CE possibile: dal 01/11/2016
  • Periodo di coesistenza della EN 16034: fino al 01/11/2019, marcatura CE obbligatoria dal 01/11/2019

Test iniziale

Test iniziale

PROVA INIZIALE SECONDO LO STANDARD DI PRODOTTO EN 16034 / EN 14351-1

Significato e obiettivi della prova iniziale (da parte del sistemista):

 

  • Durante la prova iniziale ITT (Initial Type Test) vengono rilevate le caratteristiche del prodotto e prestazionali secondo uno standard di prodotto europeo armonizzato.
  • Di norma, questa caratteristiche del prodotto vengono rilevate sulla base di campioni rappresentativi mediante misurazioni, calcoli o altre procedure che sono descritte nel (rispettivo) standard di prodotto.
  • I requisiti del controllo iniziale sono descritti nel rispettivo standard di prodotto, che per le finestre e le porte è rappresentato dalla EN 14351-1. Per quanto riguarda le porte e le finestre con proprietà tagliafuoco, si fa riferimento alla EN 16034.
  • La prova iniziale deve essere svolta da un organismo di certificazione del prodotto notificato (Notified Body - NB). I dettagli a tal proposito vengono definiti nel rispettivo standard di prodotto.
  • Per risparmiare al produttore (metalmeccanico / licenziatario) le complesse prove di sistema, il Regolamento sui prodotti da costruzione offre la possibilità di fare eseguire la prova iniziale (ITT) al sistemista. L'uso della prova iniziale da parte del produttore (metalmeccanico / licenziatario) è legato alle seguenti condizioni al contorno:
    • La documentazione e tutti i test eseguiti dal sistemista o da altri individui devono essere utilizzati in conformità con lo standard di prodotto o altre norme europee non in conflitto e servono come base per la produzione e il montaggio.
    • Il titolare (sistemista) dei controlli di sistema stipula un contratto d'uso con il produttore (metalmeccanico / licenziatario). Questo accordo regola l'utilizzo dei risultati dei test, l'applicazione di linee guida documentate per la lavorazione e il montaggio nonché l'uso degli stessi componenti del prodotto da costruzione (finestre, vetrate e porte).

    • Il campione del sistemista, che rappresenta la base del verbale di prova, deve essere conforme ai prodotti da costruzione (finestre, vetrate e porte) che il produttore (metalmeccanico / licenziatario) produce e che vuole immettere sul mercato.

    • Il produttore (metalmeccanico / licenziatario) deve acquisire le direttive documentate per la lavorazione e il montaggio del fornitore (sistemista) nel relativo controllo di produzione in fabbrica.

    • I prodotti da costruzione (finestre, vetrate e porte) vengono assemblati dal produttore (metalmeccanico / licenziatario) in base alle indicazioni del fornitore (sistemista) che dispone dei risultati dei test e delle direttive di supporto per la lavorazione e il montaggio. Inoltre, il produttore (metalmeccanico / licenziatario) deve accertare (e anche garantire) che il prodotto da costruzione (finestre, vetrate e porte) corrisponda alle prestazioni indicate e le soddisfi.

  • Con il rilascio del marchio CE, il produttore (metalmeccanico) è responsabile delle caratteristiche prestazionali del prodotto da costruzione (finestre, vetrate e porte).

Sistemi di conformità

Sistemi di conformità

Sistemi di conformità (Systemi AVCP)

Per le porte, i portoni e le finestre con la caratteristica prestazionale delle proprietà tagliafuoco e /o tagliafumo (EN16034), deve essere utilizzato il sistema 1 per la valutazione e la verifica della costanza della prestazione. Dato che la EN 16034 vale solo in relazione alla EN 14351-1, secondo la EN 14351-1 è necessario utilizzare il sistema 3 (necessario per la marcatura CE).

 

In linea di principio, in ogni sistema, è compito del produttore (metalmeccanico / licenziatario) mettere a punto e mantenere un controllo di produzione in fabbrica. I compiti di un organismo di certificazione del prodotto notificato (Notified Body - NB), in sostanza, sono la selezione dei campioni, il campionamento, l'identificazione delle caratteristiche prestazionali (prova di tipo) e il monitoraggio della produzione. I risultati vengono attestati sotto forma di verbali di prova o certificati. A quale sistema AVCP (Assessment and verification of constancy of performance) sottostanno quali caratteristiche di un prodotto da costruzione, è riportato nel rispettivo standard di prodotto armonizzato.

 

La seguente tabella  mostra quali compiti spettano al produttore (H - metalmeccanico / licenziatario) e all'organismo di certificazione del prodotto notificato (Notified Body - NB) nei diversi sistemi di valutazione della conformità secondo il Regolamento sui prodotti da costruzione.

 

La marcatura CE è di competenza e responsabilità del produttore (metalmeccanico / licenziatario). Pertanto, il produttore (metalmeccanico / licenziatario) rilascia anche la dichiarazione di prestazione / il marchio CE necessari per la marcatura CE. I documenti necessari e il relativo contenuto vengono descritti nello standard di prodotto EN 14351-1. Con questi documenti il produttore (metalmeccanico / licenziatario) conferma che il prodotto da costruzione da lui fabbricato è conforme alle normative e pertanto può essere commercializzato.

Applicazione pratica

Applicazione pratica

Applicazione pratica della marcatura CE

L'introduzione della EN 16034 il 1° settembre 2016 semplifica l'impiego a livello europeo per produttori, costruttori e progettisti di porte, portoni e finestre con proprietà tagliafuoco e / o tagliafumo. Durante il periodo di coesistenza triennale, è possibile commercializzare prodotti con la marcatura CE. Dopo il 1° novembre 2019, è ammesso solo il marchio CE.Il marchio CE identifica i prodotti conformi al diritto comunitario in materia di sicurezza del prodotto. CE sta per Conformité Européenne, che significa a senso "Conformità con i regolamento UE". Con la marcatura CE il produttore (metalmeccanico / licenziatario) conferma che il prodotto è conforme alle direttive europee in vigore.

 

Lo standard di prodotto EN 16034 specifica i requisiti in termini di sicurezza e prestazione, indipendentemente dal materiale, che si applicano a tutti i prodotti resistenti al fuoco e / o a tenuta di fumo per la suddivisione degli spazi in comparti antincendio/antifumo e per l'uso nelle vie di fuga.

 

Lo standard di prodotto EN 14351-1 indica le caratteristiche prestazionali che prescindono dal materiale, ad eccezione delle proprietà tagliafuoco e / o tagliafumo, e si applica a finestre, porte esterne ed elementi composti.

Controllo di produzione

Controllo di produzione

Controllo di produzione

Il controllo di produzione in fabbrica garantisce che le caratteristiche dichiarate nella marcatura CE vengano rispettate / soddisfatte.

 

Per le porte, i portoni e le finestre con la caratteristica prestazionale delle proprietà tagliafuoco e /o tagliafumo, deve essere utilizzato il sistema 1 per la valutazione e la verifica della costanza della prestazione.

 

Tutta la documentazione e le registrazioni relative al controllo di produzione in fabbrica sono soggette a un obbligo di conservazione (specifico per Paese) e possono essere archiviate in forma cartacea oppure salvate in formato digitale.

 

Controllo di produzione in fabbrica (FPC)

Il produttore (metalmeccanico / licenziatario) deve effettuare, documentare e mantenere un controllo di produzione nella propria fabbrica secondo EN 16034 per garantire che le porte, i portoni e le finestre che vengono commercializzate presentano le caratteristiche prestazionali stabilite.

 

I punti principali in breve per la certificazione:

  • Contratto di licenza e formazione con Forster Profilsysteme AG
  • Attestato di formazione per licenziatari
  • Documentazione tecnica
    • Documenti di monitoraggio (documentazione, istruzioni per il montaggio/la manutenzione)
    • Rapporto di classificazione europeo
  • Controllo di produzione in fabbrica (non esaustivo):
    • Identificazione delle persone responsabili per la strutturazione e il mantenimento
    • Dipendenti istruiti
    • Equipaggiamento necessario
    • Attrezzature da officina
    • Processi produttivi
    • Controlli della merce (ad es. controllo dei semi-lavorati e dei prodotti finiti)
    • Gestione della qualità (QM)
    • Tracciabilità e marcatura

 

 

  • Contratto di certificazione con un organismo di certificazione del prodotto notificato (NB – Notified Body)

 

 

  • Documentazione amministrativa necessaria per la richiesta di certificazione all'organismo notificato (l'elenco non è vincolante in quanto l'organismo potrebbe avanzare richieste diverse a seconda del Paese):
    • Copia dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività commerciale e visura del registro delle imprese
    • Certificato di attribuzione di partita IVA
    • Domanda di certificazione compilata in tutte le sue parti e firmata a nome della società
    • Contratti di licenza per i prodotti da certificare
    • Attestati di formazione della licenziante
    • Descrizione del regolamento per il controllo di produzione in fabbrica (FPC)
    • I requisiti per il controllo di produzione in fabbrica sono disciplinati nella rispettiva norma in vigore e nei programmi di certificazione. Data la possibilità di commercializzare i prodotti in tutta Europa, il controllo di produzione in fabbrica è soggetto ai corrispondenti requisiti di controllo qualità.

 

Ispezione iniziale dell'officina del produttore e del controllo di produzione in fabbrica
Durante l'ispezione iniziale secondo EN 16034, il richiedente deve dimostrare che il controllo di produzione in fabbrica sia impostato, documentato, implementato e mantenuto in conformità con EN 16034. A tal proposito, l'organismo di certificazione del prodotto notificato può fornire preventivamente informazioni sull'entità del controllo di produzione in fabbrica.


Documentazione per la certificazione (attestazione della costanza della prestazione)
A seguito di una decisione di certificazione andata a buon fine, il richiedente (metalmeccanico / licenziatario) riceverà un "Certificato per l'attestazione della costanza della prestazione" (ad es., porta esterna con le caratteristica prestazionale delle proprietà tagliafuoco e /o tagliafumo).

 

Sulla base di un certificato valido, il produttore ha il diritto e l'obbligo di rilasciare la dichiarazione di prestazione e di apporre il marchio CE in conformità con il Regolamento sui prodotti da costruzione EN 16034.


La validità del certificato relativo alla costanza della prestazione è data fino a quando non cambieranno la EN 16034 e le condizioni per la produzione di porte, portoni e finestre con la caratteristica prestazionale delle proprietà tagliafuoco e /o tagliafumo.


Monitoraggio
Il monitoraggio costante del controllo di produzione in fabbrica e la valutazione dell'officina del produttore vengono eseguiti secondo EN 16034 dagli ispettori dell'organismo di certificazione almeno una volta all'anno.

 

 

AKF IBS IFT